Libri consigliati dagli scrittori: L’Arminuta

Libri consigliati dagli scrittoriLibri consigliati dagli scrittori: L’Arminuta di Donatella Di Pietrantonio.

Il libro che chiude quest’estate ed inaugura la stagione autunnale è una storia che si dipana fra due spaccati della società abruzzese.

Ne sono venuta a conoscenza per caso, tramite un libricino pubblicitario della Feltrinelli, ne sono rimasta colpita, specie perché molti scrittori ne parlano davvero bene.

Libri consigliati dagli scrittori: la trama dell’Armintuta

Una ragazza di tredici anni si vede improvvisamente recapitare come un pacco in casa di sconosciuti. La sua famiglia, o meglio quelli che credeva fossero suo padre e sua madre ma in realtà sono i suoi zii, la ripotano alla sua famiglia biologica.

Lei è l’Arminuta, la ritornata.

L’accoglienza non è delle migliori: un padre assente, una madre sgarbata, dei fratelli che non la vogliono fra i piedi ed un fratellino piccolo. Solo Adriana, sua sorella più piccola sembra contenta di averla in casa. E poi c’è Vincenzo, il fratello che non la prende in giro, non la infastidisce anzi sembra volerla proteggere.

Attorno a loro il poco lavoro, la fame, la povertà e lo squallore. Lei che è istruita che viene da na famiglia benestante, che studiava danza, andava al mare e mangiava regolarmente come si abituerà a tutto questo?

La ragazza spera molto presto di tornare a casa, non capisce perchè si siano sbarazzati di lei e teme per la vita della sua madre/zia che è gravemente malata.

La triste verità le aprirà gli occhi e la cambierà profondamente.

Libri consigliati dagli scrittori: una lettura profonda

Un libro davvero particolare: crudo, triste, fiero, malinconico e tremendamente reale.

Due madri, una figlia. Due mondi diversi tra cui la ragazza si deve destreggiare, non solo perché completamente opposti ma perché tutti in Paese la vedono come “la ritornata” che è fonte di sguardi scettici e commenti maligni.

Per fortuna la ragazza trova un po’ di comprensione in Adriana e Vincenzo, ma ci sono troppe verità non dette, segreti e bugie che rischiano di far crollare il fragile mondo dell’Arminuta.

Donatella Di Pietrantonio ha debuttato con Mia madre è un fiume (Elliot, 2011) e nel 2014 è tornata con Bella mia, con cui ha preso parte al premio Strega. Ora ci riporta nella sua Abruzzo per raccontarci una storia forte di persone estranee che si lasciano e si ritrovano, di maternità mancate e di persone ritrovate poi perse ancora.

Consigliatissimo.

Ti è piaciuto? Votalo!
[Totale: 0 Media: 0]

Autore: Elisa

Condividi l’articolo sui Social!!

Lascia un commento!!