Imparare a cucinare con gli avanzi

Imparare a cucinare con gli avanzi non è solo una necessità, è un modo di non sprecare, di rendere onore al cibo ed è una virtù.

Imparare a cucinare con gli avanziCi sono diversi libri che ne parlano: Come cucinare il lupo, di cui vi parlerò non appena finito, ed Un filo d’olio, oltre che Il pranzo di Mosè dove Simonetta Agnello Hornby parla della tradizione della sua famiglia di non buttare via nulla.

Capita a tutti di preparare cibo in più che poi avanza, che fare? Semplice inventarsi una ricetta nuova.

Imparare a cucinare con gli avanzi da dopo Capodanno

Le feste sono le regine degli avanzi, avanza sempre qualcosa: cibo, regali… soffermiamoci sul cibo.

Imparare a cucinare gli avanzi richiede un bel po’ di fantasia e gusto. A Capodanno si sa, si cucina un bel po’, a meno di non esser invitati fuori e quindi il giorno dopo ci si ritrova con un po’ di questo ed un po’ di quello. E molto spesso i commensali il giorno dopo non hanno voglia di mangiare gli avanzi del giorno prima e qui entrano in gioco le ricette del riciclo.

Ecco delle idee:

  • con panettoni e pandoro si possono fare dolci
  • con la pasta si può fare la frittata
  • con riso e sugo arancini
  • con uova, melanzane, affettati e sugo un bel timballo di pasta
  • con pane e polenta avanzati bruschette e pizzette
  • con il petto del pollo le crocchette
  • con le patate delle insalate
  • con il pane raffermo dei canederli
  • con gli avanzi di carne il polpettone
  • con avanzi di tuorli o albumi le frittate

Imparare a cucinare con gli avanzi: esempi e fantasia

Ti suggerisco spunti ed esempi per utilizzare gli avanzi.Imparare a cucinare con gli avanzi

Con le patate bollite puoi fare i seguenti piatti:

  1. patate e uova, bollite tagliate e condite con tonno in scatola oppure condite con maionese, poco latte e cipolla cruda tagliata sottilissima)
  2. si sposano con il polpo bollito, ti è avanzata insalata di polpo o di mare o surimi? Affetta tutto, aggiungi alle patate bollite già sbucciate e tagliate, aggiungi prezzemolo, aglio e cipollotto tritati, olive ben condite, olio evo qb, sale e poco succo di limone.
  3. la frittata ovviamente è un classico
  4. puoi tagliarle a metà e scavarle (non eliminare la buccia!) e metter dentro l polpa mescolata a spezie, un uovo e carne trita, quindi metti tutto in forno.
  5. E se avanza il purè? Crocchette no?

Con avanzi di piselli, uova, affettati e melanzane fritte puoi fare il timballo: tagli le uova a rondelle, metti sul fuoco il sugo, lo scaldi e ci versi dentro piselli ed affettati sminuzzati, aggiungi le melanzane tagliate a striscioline e condisci con il tutto la pasta.

Imparare a cucinare con gli avanziIl petto di pollo avanza sempre: taglialo a tocchetti, aggiungi un uovo crudo, un affettato a piacere e spezie. Passa al minipimer, fai delle crocchette, rotolale nel pan grattato e friggi.

Pane duro? Ammollato poco nel latte, strizzalo con delicatezza, ricavane delle fette che cospargi con salsa di pomodoro, origano e sottilette, metti in forno et voilà!

Se sono rimasti avanzi di sedano, carota, cipolla e verdure varie, metti tutto in una pentola con un dado, fai bollire e ne ricavi un bel brodo.

E’ rimasto un cavolfiore in frigo? Fallo bollire e poi soffriggilo con un poco di burro. Cuoci la pasta, scolala, condiscila con il cavolfiore e la besciamella ed informa finché non diventa bello croccante. Squisito! E se è avanzata anche della salsiccia? Fai soffriggere una cipolla e poi butta nel tegame: cavolfiore, olive e salsiccia tagliata a pezzi. Rosola il tutto aggiungi del brodo e lascia cuocere.

Imparare a cucinare con gli avanzi non è difficile, prendi nota di ciò che hai, prendi spunto da ricette che conosci, inventa un piatto nuovo, combatti così lo spreco e non butti via nulla.

Ti è piaciuto? Votalo!
[Totale: 3 Media: 5]

Autore: Elisa

Condividi l’articolo sui Social!!

Lascia un commento!!