Bad moms: trailer, recensione in anteprima e trama

Bad moms: trailer, recensione in anteprima e trama Bad moms: può una mamma essere davvero “cattiva”?

E’ iniziata la stagione del cinema gratis e l’abbiamo inaugurata andando a vedere un film sulla ribellione delle madri.

Due cose da dire in primis:

  1. non portateci i minori sotto i 14 anni perché è molto esplicito

  2. preparatevi a ridere sul serio

Bad moms: la trama

Amy Mitchell è una donna sposata, che lavora, con figli. E’ perennemente in ritardo, stressata e si sente davvero una frana.

Gwendolyn Jamesè la super mamma perfetta, capo dell’assemblea delle madri nell’istituto, prepotente e temuta da tutti.

All’ennesima assemblea in cui Gwendolyn fa notare a tutti l’inadeguatezza di Amy, lei ha un crollo: la sua vita è andata a rotoli, matrimonio fallito, figli che la considerano buona a nulla e Bad moms: trailer, recensione in anteprima e tramalavoro opprimente. In un bar fa amicizia con altre due madri: Carla, single, ninfomane con figlio a carico e Kiki madre a tempo pieno con quattro figli al seguito e marito schiavista. Insieme decido che è il momento di smettere di cercare di essere “madri perfette” e diventano “madri cattive”.

Amy inizia a non preparare la colazione ai figli, esce con le amiche, beve e le conseguenze si fanno presto sentire. In particolare si ripercuotono sulla figlia.

Quando Gwendolyn, affrontata da Amy, decide di vendicarsi sulla di lei figlia ecco che Amy scende sul piede di guerra e decide di spodestarla…

Bad moms: trailer e recensione in anteprima

Ok, a parte il fatto che il sesso, i doppi sensi, e la scurrilità sono ovunque per tutta la durata del film, Bad moms è davvero molto simpatico e tanto irriverente.

Forse l’avrete notato ma non è uscito a caso e neanche la trama con le sue frecciatine sottili sono casuali: la campagna anti Trump è palese. Gwendolyn è bionda, conservatrice, arrogante, prepotente etc… mentre Amy è una madre “single” tradita dal marito, molto impegnata e molto alla mano che non teme di sbagliare e vuole solo il bene dei suoi figli. Le due si sfidano alla candidatura di presidentessa del comitato madri della scuola. Più palese di così! Ci mancava solo una scritta lampeggiante “NON VOTATE TRUMP!”.

Nel complesso interessante il messaggio circa il fatto che non esistono madri perfette, ma solo madri che cercano di fare il meglio e che dovrebbero stressare meno loro stesse ed i figli. Decisamente consigliato!

———-→   Trailer di Bad Moms   ←———-

Bad moms: trailer, recensione in anteprima e trama

Ti è piaciuto? Votalo!
[Totale: 0 Media: 0]

Autore: Elisa

Condividi l’articolo sui Social!!

Lascia un commento!!